Forum Negramaro ~ Leggi argomento - NUOVO ALBUM- LA RIVOLUZIONE STA ARRIVANDO
 
Indice del forum
Autore Messaggio

<  NEGRAMARO  ~  NUOVO ALBUM- LA RIVOLUZIONE STA ARRIVANDO

giuggiolanegramante
Inviato: Dom Set 27, 2015 1:45 pm Rispondi citando
Registrato: 12/08/13 16:08 Messaggi: 16 Residenza: Roma.. vicino dai
Mi sento davvero di scrivere questa volta il mio parere, leggendo le precedenti risposte al topic ed avendo fatto passare il tempo necessario per farmi un' idea abbastanza chiara del tutto
Parto col dire che amo alla follia "Casa 69", dato che contiene le mie 3 canzoni del cuore della band. Quel disco è un capolavoro a dir poco
Ascoltando i due inediti usciti già ero partita prevenuta, credendo ormai avessero abbassato i loro standard, creando tracce poco stile "negramaro" e sin troppo radiofoniche
Venerdì mattina avevo quasi paura di ascoltare il disco per intero, per il timore di rimanerne profondamente delusa..
Ascolto due canzoni: Brividi
Finisco l'album: Lacrime ed emozione
Non sono tipa da pianto, mai mi era capitato di sentire una morsa nella stomaco all'ascolto di una canzone ma con quest album è stato inevitabile, incontrollato e automatico.. Nemmeno mi sono resa conto

Ragazzi, io lo sento molto 000577, e questa cosa mi fa impazzire. Credo che ormai, durante tutta la loro carriera abbiano sfiorato molti generi, ma quello che torna sempre, che suona perfetto e che è NEGRAMARO è questo
Poesia malinconica e forza nelle parole e negli strumenti
Molti, non solo qui, hanno definito questo ultimo lavoro ripetitivo e lento.. Io personalmente credo che sia forse il loro meglio riuscito fino ad ora
Si sono rialzati dopo la caduta di stile di "un amore così grande", e lo hanno fatto nel modo più giusto, tornando alle origini
Sono felice delle loro scelte, sono entusiasta di questo cd e non vedo l'ora di emozionarmi dal vivo. Credo che alle 3 canzoni del terzultimo disco se ne aggiungeranno altre di queste nella mia Top list, e già credo di aver individuato quali siano
I ragazzi non deludono mai, e se succede, si fanno perdonare come hanno fatto stavolta

_________________
**Olimpico - Roma 16/07/2013 <3 *
**Palalottomatica - Roma 30/11/2013 <3 *
**Arena Del Mare - Genova 8/7/2014 <3 *

Giulia Polifroni
Profilo Invia messaggio privato
maddynegramarina_n1
Inviato: Dom Set 27, 2015 6:05 pm Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 16:57 Messaggi: 8173 Residenza: pescarese di nascita,napoletana di residenza,leccese nel cuore...
Un cd che, a mio avviso, richiede tempo e dedizione.
A parte lo shock immediato di "L'amore qui non passa" ci sono canzoni che, sempre per quanto mi riguarda, richiedono di essere ascoltate più e più volte.
Bei testi, bei ritmi. Un album genericamente "familiare", anche se addosso a loro forse ancora non ce lo vedo del tutto (magari perché sono abituata a figurarmeli in vesti più spiccatamente rock o, d'altro canto, più struggentemente intime).
Qualche canzone non mi piace e probabilmente continuerà a non piacermi, anche se mi ci affezionerò, specie dopo averla ballata ai live.
"Danza un secondo", ad esempio, ancora non riesco ad ascoltarla. Il testo mi pare così poco sangiorgesco (eppure la musica a tratti spacca).
Ma nel complesso lo reputo un ottimo lavoro. Innovativo, non scontato, ermetico come sempre, pungente e a tratti toccante.
Lo difenderò sempre dai detrattori, come sempre un genitore difenderebbe pubblicamente un figlio pur conoscendone a memoria i difetti, evidenziandone invece i punti (a mio avviso) di "minor forza" solo con chi come voi può capire che ogni mio giudizio ha basi d'amore incondizionato e sincero.
E infine la grafica, ragazzi. Quella è sublime. Sul serio. La più pensata e originale tra tutte. Non lascio un attimo il cd da quando l'ho comprato. Mi riporta all'infanzia in maniera dolcissima. (Non so il vostro, ma il mio ha anche un ottimo ed unico odore).
E insomma. Conscia che probabilmente nei prossimi giorni cambierò mille volte idea, questa è la mia classifica provvisoria.
1) L'amore qui non passa [varrebbe da sola tutto il cd. Sul serio. Una perla. Wow].
2) Fino alla fine del secolo [non mi dispiace che sia una ghost track. Qualcuno diceva che i giardini più belli sono quelli nascosti].
3) Il posto dei santi [gasa davvero tanto. Un testo quasi perfetto, incalzante, pieno di enjambement, dolce e forte. Ottimo].
4) Sei tu la mia città [sarà che ai singoli di lancio è sempre facile affezionarsi in modo particolare, ma questa canzone ha un testo stupendo ed icastico, e la musica è sorprendente. La Lullaby Version ancora più magica].
5) Lo sai da qui [la storia che sta dietro questa canzone influenzerà un po' tutti nel giudizio, è inevitabile. Forse le ali al sole e i piedi a terra sono un qualcosa di già sentito, ma il contesto in cui queste immagini si inseriscono, la dolce melodia e la delicatezza del brano, giustificano l'amore sconfinato di quasi tutti per lo stesso].
6) La rivoluzione sta arrivando [perfetta per aprire un concerto. Se la musica non ricordasse troppo Cade la pioggia e L'immenso, il ritmo e il testo, con la rabbia e la fiducia che trasmette quel "salvala" tra il sussurrato e il gridato, la renderebbero una delle mie preferite].
7) Onde [questa è una di quelle che mi sembrano poco nelle loro "corde". E ad un tratto mi ricorda troppo Eppure sentire di Elisa. Ma il ritornello è bellissimo. Non c'è un solo senso delle cose. In un mare di onde ogni goccia è importante. Meditiamo].
8 ) Attenta [è tra quelle che attualmente ascolto con maggior piacere. Forse perché ho avuto il tempo di metabolizzarla e farmela piacere nella sua semplicità che in un primo momento mi aveva destabilizzato].
9) Ma quale miracolo [vale più o meno quello che ho scritto per Onde. Forse non la amo particolarmente perché il titolo aveva creato in me altre aspettative. Ma è assolutamente un bel brano, e col tempo credo che mi piacerà sempre di più].
10) L'ultimo bacio [molto carina. Un testo dolce, tormentato, malinconico. Ma questo stile non mi entusiasma molto].
11) Tutto qui accade [per alcuni ho visto che è la peggiore. Per me è una canzone senza troppo alte pretese, comunque orecchiabile e ballabile. E l'inizio oh, mi ricorda troppo la canzone di Anastasia, Cuor non dirmi no xD. Banale forse, rispetto ad altri testi - mi sa che siamo stati abituati fin troppo bene - il modo di descrivere l'amore. Ma immediato e diretto, per me, senza fronzoli. Ne apprezzo soprattutto la parte finale. La frase migliore è per me quella "invisibile", non cantata ma solo scritta - chissà perché - : l'universo prende forma sui tuoi spigoli].
12) Se io ti tengo qui [la musichetta iniziale e quel rarurauruahah mi lasciano un po' perplessa. Il testo mi garba alquanto, pur essendo forse troppo smielato per i miei gusti. A breve forse l'apprezzerò come merita].
13) Danza un secondo [la nota dolente. Non mi piace, lo devo dire. Dal titolo mi sarei aspettata tutt'altro, ma a parte questo boh. Un testo "riempitivo" - non dirò che è bello solo perché l'ha scritto Giuliano, così come alcuni ancora danno addosso a Parlami d'amore - . Solo con la musica sarebbe stato un bel brano. Ballabile. Forse ai concerti faremo casino. Ma mi limiterò appunto a ballare, il testo non lo imparo].

_________________
negramaddy loves her Drummer [DATA you're my SugarCube in this bitter life]
♥ Se avessi un cappello più grande ti terrei da quel mondo distante ♥
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
salvatore.boffola
Inviato: Lun Set 28, 2015 8:23 am Rispondi citando
Registrato: 06/10/11 17:22 Messaggi: 558 Residenza: Bari
Stendere un pensiero sul un nuovo album non è mai semplice, soprattutto quando si tratta del tuo gruppo preferito.
Certamente, le mie aspettative erano ben diverse ma a oggi quest’album mi affascina sempre più, traccia dopo traccia.
È un disco di chiaro stampo Negramaro, un’atmosfera tra il blues e il gospel a tratti rock in tutte le derivazioni e le evoluzioni del genere.
Un Giuliano che si riconferma un eccelso paroliere, il quale sembra scrivere le sue canzoni dopo aver fatto compilare dei questionari ai suoi lettori. Non mi capacito come ogni qualvolta le sue canzoni riescano a descrivere stati d’animo, emozioni, sentimenti e vissuti di ognuno di noi. Parole mai semplici, tracce che lasciano molto alla personale interpretazione. E ahimè una di quelle dodici “se io ti tengo qui” mi ha preso particolarmente, quasi devastato dal quel gioco di parole.
Sento molto la presenza di Data, il quale negli ultimi album ha davvero fatto sentire quella batteria, non è solo ritmo ma ti prende quasi come un prolungamento di cuore.
Ancora, “Onde” e “Il posto dei Santi” particolarmente ermeneutiche, nelle quali il suono mi ha coinvolto personalmente.
Insomma, questa rivoluzione è arrivata. E con lei la musica che più mi piace.
Ora li attendo nei tour, per rivivere quelle sensazioni che loro sul palco sanno regalare.
Ad maiora ragazzi!

_________________
***IL BOFFO
Profilo Invia messaggio privato
jlo
Inviato: Lun Set 28, 2015 3:59 pm Rispondi citando
Registrato: 25/06/07 13:28 Messaggi: 7359 Residenza: Prov.Cagliari
Sapore di 000577. Very Happy

_________________
Profilo Invia messaggio privato
anomisworld
Inviato: Lun Set 28, 2015 6:40 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
"L'amore qui non passa", credo valga l'intero album, non fossero i negramaro direi che è il pezzo che può valere un'intera carriera. Spero diventi un singolo, anche se poco radiofonico, perché potrebbe diventare un classico della canzone d'autore italiana, cantautorato puro che nella prima parte ricorda molto Dalla. Le immagini che evoca sono così intense da fare quasi male. Mi ha colpita profondamente.

Del resto dell'album ci sono cose che mi piacciono molto e altre meno. Amo "Lo sai da qui" e "Onde". Mi piace "La rivoluzione sta arrivando" (e non mi dispiacerebbe se continuassero a scrivere brani più in tema sociale esplicito come in questo caso) e "Il Posto dei Santi". Quella che amo di meno è "Danza un secondo", anche "L'ultimo bacio" non mi fa impazzire, cioè mi annoia proprio nonostante il buon testo. Ecco in generale credo che la vera rivoluzione sia nella costruzione dei testi in cui vedo un'evoluzione, (anche se a tratti lo trovo troppo ripetitivo; l'anima è una cosa essenziale, bella e importante ma non puoi citarla in metà delle canzoni! Per non parlare della reiterazione del QUI nei titoli stessi che mi porta anche a confonderli! cmq brani zeppi di frasi da inserire su wikiquote Very Happy ) mentre negli arrangiamenti è vero che sono in puro stile negramaro ma volevo qualche sperimentazione in più, non ascolto nulla che a cui non mi abbiano già abituata, nessuna sorpresa.

Onestamente è un buon lavoro ma Casa 69 era una spanna al di sopra.

Citazione:
Appena ho ascoltato le prime note, la mia mente ha collegato subito la canzone ONDE a Everybody's Changing dei keane

Altroché!c'è un passaggio che è quasi identico.

Citazione:
Anch'io ci sento dentro tante influenze, tra cui anche Lucio Dalla e in un pezzo (non ricordo quale, scusate ieri sera ero stanchissima) anche i Cure.

"Tutto qui accade" credo.

Ps: interessante la versione Lullaby di "Sei tu la mia città "

Da aggioranare il vocabolario sangiargesco, al primo posto sempre stabile pelle tallonato da vento e inverno ancora presente la testa tra le mani e le gambe, salgono le quotazioni di tetti e gatti . Laughing Laughing

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
misia
Inviato: Lun Set 28, 2015 7:29 pm Rispondi citando
Registrato: 27/06/07 13:54 Messaggi: 5375 Residenza: milano
Esatto Simo è proprio Tutto qui accade, quando l'ho sentita la prima volta mi sono venuti in mente i Cure!!!
Sono praticamente d'accordo con te! Comunque ogni volta che l'ascolto ci scopro qualcosa di nuovo e secondo me lo apprezzeremo meglio nel tempo Wink

_________________
www.myspace.com/milano_negramante

ma quanta arroganza si spreca ... per quali mediocri orizzonti

in bilico tra santi e falsi dei non sento più quell'insensata voglia di equilibrio
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Jytta
Inviato: Lun Set 28, 2015 7:55 pm Rispondi citando
Registrato: 16/07/07 15:05 Messaggi: 3336 Residenza: Napoli
A me quella che ha colpito meno è "danza un secondo" ...Non riesco a metterla sullo stesso piano di canzoni come "Scomoda-mente" che resta per me di gran lunga migliore sotto tutti i punti di vista...
Mi piace l'album nel complesso, un bel suono e tanti riferimenti sonori che mi hanno fatto pensare a canzoni del passato....Al suono di 000577 ma anche a canzoni come "non scappo più" che mi è venuta in mente ascoltando proprio un passaggio di "La rivoluzione sta arrivando"...
Adoro "l'amore qui non passa"...È la mia preferita di quest'album con un testo stupendo e quell'orchestra ed i cori femminili... Embarassed
ma amo particolarmente anche "Lo sai da qui"...Un testo innegabilmente bellissimo e profondo.
Di questa "rivoluzione" amo poi la Sincerità e la Sensibilità estreme che la contraddistinguono dagli altri lavori...
Poi c'è un passaggio di "l'ultimo bacio" che è un qualcosa di indescrivibile, immenso. Embarassed
Beh, che dire...Non deludono proprio mai anche se ci si aspettava un album completamente diverso... Rolling Eyes Smile

_________________
SanSiro2OO8 - Olimpico2O13 Embarassed

...Sa di eterno tra noi...
Profilo Invia messaggio privato HomePage
maddynegramarina_n1
Inviato: Lun Set 28, 2015 10:09 pm Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 16:57 Messaggi: 8173 Residenza: pescarese di nascita,napoletana di residenza,leccese nel cuore...
anomisworld ha scritto:
"L'amore qui non passa", credo valga l'intero album, non fossero i negramaro direi che è il pezzo che può valere un'intera carriera. Spero diventi un singolo, anche se poco radiofonico, perché potrebbe diventare un classico della canzone d'autore italiana, cantautorato puro che nella prima parte ricorda molto Dalla. Le immagini che evoca sono così intense da fare quasi male. Mi ha colpita profondamente.


Quoto. E sarà sicuramente un singolo, secondo me proprio il prossimo. Dopo la forza di "Sei tu la mia città" e "Attenta" ci starebbe bene, specie nel periodo invernale.

_________________
negramaddy loves her Drummer [DATA you're my SugarCube in this bitter life]
♥ Se avessi un cappello più grande ti terrei da quel mondo distante ♥
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
lalage
Inviato: Mar Set 29, 2015 12:18 pm Rispondi citando
Registrato: 08/01/09 20:46 Messaggi: 96 Residenza: milano
L'album è davvero molto bello e più lo ascolto e più mi piace... per ora sono innamorata in particolare di "l'amore qui non passa".. è meravigliosa e potente Wink
Profilo Invia messaggio privato
eliliz
Inviato: Mar Set 29, 2015 12:29 pm Rispondi citando
Registrato: 15/05/12 14:26 Messaggi: 1238 Residenza: Montebelluna (TV)
Sono ancora in fase metabolizzazione..ho vari pezzi di canzoni che continuo a canticchiare in loop dentro la mia testa che c'ho un casino pazzesco!!
Mi sono ritrovata molto nella bellissima recensione di Fasti e anche in quella di Simona!
Concordo sui Keane, penso sia passato per la mente a tutti!

Sento molto Negramaro questo disco, penso Giuliano abbia davvero vomitato tutto quello che aveva dentro. I testi sono lunghi e tutti da scoprire.
Mi piace, tanto, avevo bisogno di un album che mi travolgesse e al momento lo sta facendo a pieni voti!

_________________
"Stringimi se ti fa stare bene e illuditi che tutto sia normale
ora che di me più stima io non ho"
Profilo Invia messaggio privato
videl1984
Inviato: Mer Set 30, 2015 6:07 am Rispondi citando
Registrato: 15/05/07 20:40 Messaggi: 1242 Residenza: ROMA (provincia)...
è stato amore al primo ascolto...come invece non era capitato per casa69....penso che 'il posto dei santi' sia un vero capolavoro...e adoro da impazzire anche 'la rivol.sta arrivando' e 'tutto qui accade'...
si insomma non vedo l'ora di sentirle tutte e 3 live!!!!!! Embarassed

_________________
[img][/img]
...lascia che sia come vorrei...ogni mio istante...
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
fasti5
Inviato: Mer Set 30, 2015 7:59 am Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 17:18 Messaggi: 11670 Residenza: Roma
Citazione:
"L'amore qui non passa", credo valga l'intero album, non fossero i negramaro direi che è il pezzo che può valere un'intera carriera. Spero diventi un singolo, anche se poco radiofonico, perché potrebbe diventare un classico della canzone d'autore italiana, cantautorato puro che nella prima parte ricorda molto Dalla. Le immagini che evoca sono così intense da fare quasi male. Mi ha colpita profondamente
Quanto è vero. Ascoltandola sempre più in questi giorni mi sono davvero accorto che è un pezzo degno dei grandi del cantautorato italiano. E la voce femminile sui cori è perfetta, anzi forse forse una versione duetto con una voce femminile leggera non ci sarebbe stata male Smile

Citazione:
mentre negli arrangiamenti è vero che sono in puro stile negramaro ma volevo qualche sperimentazione in più, non ascolto nulla che a cui non mi abbiano già abituata, nessuna sorpresa.
Io credo una cosa. Quando 10 anni fa e passa cominciarono, nessun italiano (o comunque pochi) si ispiravano al rock inglese alla Muse, Coldplay, ecc. E il loro suono risultava "nuovo" anche se non del tutto proprio (era la maggiore critica!). Ovviamente, col passare degli anni questa ispirazione è diventata più che comune ed è divenuto normale spostarsi verso altro e cercare un suono sempre più diverso che fosse proprio il più possibile (a mio parere talvolta riuscendoci e talvolta fallendo davvero tanto). Ma a questo punto della carriera, in cui ne hanno provato davvero tante, diventa forse vitale restare saldi a delle radici che sono parte di loro dall'inizio. Forse è solo un periodo e poi "ricominceranno" a sperimentare. Ma probabilmente questo era il momento giusto. Era il momento giusto di produrre da soli, era il momento ad esempio (secondo me) di dire ad Andrea di fare un lavoro di sottrazione con l'elettronica, di usare molto di più il piano in maniera "tradizionale" (addirittura ne Il Posto Dei Santi sento l'uso del theremin, che usava nek periodo di Mentre Tutto Scorre). Certo, non vorrei mai che diventassero Ligabue ripetendo se stessi all'infinito, però questo come dicono molto è il disco col suono più Negramaro.


Citazione:
Esatto Simo è proprio Tutto qui accade, quando l'ho sentita la prima volta mi sono venuti in mente i Cure!!!
Vero. Ma credo sia per via dei riferimenti agli Editors (che loro stessi hanno dichiarato), che dai Cure hanno preso praticamente tutto Smile


Comunque volevo dire che c'è stato una svegliata da parte di Giuliano nei testi. Negli ultimi anni si era troppo inceppato su certi concetti e parole, e modi di dire. Stava diventando quasi una parodia. So che lui artisticamente è fatto così, praticamente ogni volta crea una serie di testi che definiscono un concept-album su un solo tema, però la varietà fa parte di noi. Anche se un giorno intero pensiamo ad una cosa, credere che per tanti mesi di ascolto si debba rimanere inceppati su un argomento fa diventare il tutto noioso. Ecco perchè credo che questo album non lo sia, parla di tante cose e tutte diverse: parla del sociale in maniera esplicita, della cultura, l'amore, l'abbandono, il suicidio, anche un po' di psicanalisi su se stessi, osservazioni sulla vita. C'è tanto: come fa ad essere lento o noioso? Secondo me il problema è un altro: è un disco da grandi. Non solo le solite tematiche in cui ci si possono ritrovare anche degli adolescenti: se non hai vissuto un po' di vita ti risulta difficile "e pesante" immedesimarti in queste canzoni.

_________________
«sotto la sabbia continui a pensare
all'angelico volto di chi ti ferì un giorno»

...ciao claudia...

Profilo Invia messaggio privato
alessandra79p
Inviato: Mer Set 30, 2015 4:56 pm Rispondi citando
Registrato: 12/03/14 21:06 Messaggi: 589 Residenza: Cesena
La rivoluzione è arrivata! L'album contiene dei testi pazzeschi, sono poesie non canzoni, i suoni mi ricordano molto il primo cd. Le adoro tutte! La canzone che mi ha colpito subito è stata "Onde", mentre "lo sai da qui" e "il posto dei santi" confesso che mi hanno fatto andare in crisi, toccano troppe corde del mio passato/presente che mi fanno troppo male. Mi piace tantissimo la musica di "danza un secondo", ma non il testo. Mi piace molto anche tutta la parte grafica, Ermanno è stato davvero bravissimo nei disegni. Adesso aspetto questo tour che già lo immagino pazzesco. Buona rivoluzione a tutti! Very Happy

_________________
-io voglio molto di più-
Profilo Invia messaggio privato
misia
Inviato: Mer Set 30, 2015 6:11 pm Rispondi citando
Registrato: 27/06/07 13:54 Messaggi: 5375 Residenza: milano
[quote="fasti5"]
Citazione:
"

Comunque volevo dire che c'è stato una svegliata da parte di Giuliano nei testi. Negli ultimi anni si era troppo inceppato su certi concetti e parole, e modi di dire. Stava diventando quasi una parodia. So che lui artisticamente è fatto così, praticamente ogni volta crea una serie di testi che definiscono un concept-album su un solo tema, però la varietà fa parte di noi. Anche se un giorno intero pensiamo ad una cosa, credere che per tanti mesi di ascolto si debba rimanere inceppati su un argomento fa diventare il tutto noioso. Ecco perchè credo che questo album non lo sia, parla di tante cose e tutte diverse: parla del sociale in maniera esplicita, della cultura, l'amore, l'abbandono, il suicidio, anche un po' di psicanalisi su se stessi, osservazioni sulla vita. C'è tanto: come fa ad essere lento o noioso? Secondo me il problema è un altro: è un disco da grandi. Non solo le solite tematiche in cui ci si possono ritrovare anche degli adolescenti: se non hai vissuto un po' di vita ti risulta difficile "e pesante" immedesimarti in queste canzoni.


Riflessione che condivido tantissimo!!! Anche a me piace tanto questa varietà, il fatto che mettano sul fuoco tante cose e che praticamente ogni pezzo possa farti riflettere su qualcosa di diverso. È un album che vivremo sulla pelle nel tempo, in base ai diversi momenti della nostra vita ne apprezzeremo più una parte rispetto che un'altra. Ed è un album per "grandi" perché ormai sono grandi, cioè se Giuliano scrivesse oggi Parlami d'amore lo guarderemmo un po' male! Laughing è questa non è una cosa scontata, c'è chi come
Max Pezzali non è mai uscito dall'età della stupidera Laughing

_________________
www.myspace.com/milano_negramante

ma quanta arroganza si spreca ... per quali mediocri orizzonti

in bilico tra santi e falsi dei non sento più quell'insensata voglia di equilibrio
Profilo Invia messaggio privato HomePage
negradani
Inviato: Gio Ott 01, 2015 5:56 am Rispondi citando
Registrato: 20/09/10 20:40 Messaggi: 29
La prima volta che ho ascoltato il cd non mi ha convinto molto...ma ora non riesco a farne a meno. Mi sono entrate tutte nel cuore,una più bella dell'altra...non saprei scegliere una preferita.Ogni canzone da un'emozione diversa.Da brivido

_________________
neanche il mare pensa di avere grandezza uguale...
Profilo Invia messaggio privato

Mostra prima i messaggi di:  

Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 7 di 8
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
Nuovo argomento

Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi