Forum Negramaro ~ Leggi argomento - GIULIANO DOTTORI
 
Indice del forum
Autore Messaggio

<  MUSICA CINEMA & MORE  ~  GIULIANO DOTTORI

anomisworld
Inviato: Lun Ott 19, 2009 1:51 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
http://www.myspace.com/giulianodottori

Nato a Montreal, vive da sempre a Milano. Musicista professionista (è l’ attuale chitarrista degli Amor Fou), ha esordito come cantautore nel 2007 con l’album Lucida, che ha ottenuto un eccellente riscontro di critica e pubblico (Rolling Stone lo ha definito “Un esordio toccante”) e lo ha portato in tour per oltre cinquanta date.
Temporali e Rivoluzioni è il suo secondo disco da solista. Registrato alle Officine Meccaniche di Mauro Pagani, vede la produzione artistica di Giovanni Ferrario (musicista e produttore che vanta collaborazioni con artisti del calibro di John Parish, P.J. Harvey e Morgan).

Il disco segna definitivamente l’eleganza quale marchio di fabbrica di questo cantautore e stupisce accarezzando, con il calore di un canto sommesso e ineludibile.

Temporali e Rivoluzioni è infatti un piccolo scrigno fatto di ballate tiepide e brani più rabbiosi, arpeggi preziosi ma anche virate psichedeliche, atmosfere come brezze morbide, arrangiamenti magistralmente cuciti addosso a dieci tracce che colpiscono ognuna per la propria soffice aristocrazia sonora. Ma al centro rimane sempre la canzone, con testi amari e a tratti disincantati che toccano l’Io e il sempre più difficile mondo che sta fuori.

Temporali e Rivoluzioni è un disco morbido e reattivo al tempo stesso, decisamente più aperto e maturo dell’esordio, un disco sulle crisi contemporanee, interiori e intimiste (Chiudi l’emergenza nello specchio) ma anche sociali (Inno nazionale del mio isolato) e sulla ricerca di un rinnovamento che sembra impossibile trovare.
Questo disco è fatto di poesia, amara e delicata, ospitale e sempre coraggiosa.

Temporali e rivoluzioni (Via Audio Records/Venus Distruzione) uscirà il 6 novembre e sarà anticipato dal singolo Chiudi l’emergenza nello specchio in free download dal sito dell’etichetta a partire dal 6 ottobre.

Arrow http://www.losthighways.it/2009/10/04/giuliano-dottori-temporali-e-rivoluzioni/

http://www.youtube.com/watch?v=mdaCAClE_1A&feature=player_profilepage Video “Chiudi l’emergenza nello specchio” Di Valentina Villa

http://www.youtube.com/watch?v=p4JN_YNryRkAlibi


L'ultima modifica di anomisworld il Mar Ago 23, 2011 9:09 am, modificato 1 volta

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
fasti5
Inviato: Mar Ott 20, 2009 7:23 am Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 17:18 Messaggi: 11670 Residenza: Roma
Adoro gli Amor Fou. Ascolterò questo progetto che mi sembra più acustico.
(ma mica si è diviso da loro?)

_________________
«sotto la sabbia continui a pensare
all'angelico volto di chi ti ferì un giorno»

...ciao claudia...

Profilo Invia messaggio privato
anomisworld
Inviato: Mar Ott 20, 2009 2:06 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
No no! non si sono divisi....è un progetto solista parallelo Wink

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
anomisworld
Inviato: Lun Nov 02, 2009 2:21 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
Arrow http://www.losthighways.it/2009/10/31/temporali-e-rivoluzioni-giuliano-dottori/
E' possibile ascoltare qui un altro pezzo tratto dal suo secondo album "Temporali e Rivoluzioni". Il pezzo si intitola "Catene e gioie fragili" e lo trovo stupendooooo!!! Very Happy


Dottori sistema dieci splendide canzoni lungo la sua strada, come sassolini bianchi e lucenti. Dieci perché è d’alchemica perfezione. Quella perfezione lieve e poco rumorosa delle voci che giocano col vento morbido dell’autunno, per poi farsi aguzze perché coscienti. Quella perfezione dei suoni che indovinano l’impeto e la quiete. Dieci gemme in forma di canzone, dalla dolcezza di Tenerti stretto un ricordo (il brano dal mood più vicino alle soluzioni dell’esordio segnato da Lucida) all’irregolarità apparente di Chiudi l’emergenza nello specchio, dalle innovazioni accurate di Inno nazionale del mio isolato (riuscite e puntuali le sarcastiche architetture testuali) e di Amuleto (sorprendente l’uso della drum machine) all’eleganza pop di Catene e gioie fragili, dalle intuizioni di matrice radioheadiana di Sirene e vampiri e Le cose semplici (splendida la disgregazione sonora sulla chiosa) ai crescendo misurati de La tua casa è piena e alle atmosfere soffuse e ripiegate di Partenze coincidenze. Il cuore del disco, al centro di un torace d’angelo a forma di fiore di carne, è Non fa mai male la verità, di quella dolce bellezza che soltanto la sincerità può raggiungere.
Affidato alla produzione artistica del visionario Giovanni Ferrario (Scisma, Estra, Morgan, PJ Harvey), Temporali e rivoluzioni è un disco immediato, diretto, conseguenza inevitabile di un’esigenza emozionata. Compagna fedele la chitarra, ma in ombra compiacente quando la composizione sceglie (per qualche brano) i racconti blu del pianoforte.
Una veste rock si adagia sulla delicatezza del talento di Dottori, dotato di una melodia dell’anima che vola alta, in linea d’aria. Come accade agli uccelli che possono andare dove gli pare.


Tracklist:

Chiudi l’emergenza nello specchio
Amuleto
Non fa mai male la verità
La tua casa è piena
Tenerti stretto un ricordo
Inno nazionale del mio isolato
Catene e gioie fragili
Partenze coincidenze
Sirene e vampiri
Le cose semplici

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
valestra
Inviato: Lun Nov 02, 2009 4:27 pm Rispondi citando
Registrato: 27/08/07 12:02 Messaggi: 469
anche "Catene e gioie fragili" molto bella, aspettiamo l'uscita del cd!
Profilo Invia messaggio privato
lonelysoul
Inviato: Gio Nov 05, 2009 3:53 pm Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 18:27 Messaggi: 2216 Residenza: Acquaviva delle Fonti (BA) --> Milano
oh mi comincia ad interessare seriamente Very Happy Cool
Profilo Invia messaggio privato HomePage
anomisworld
Inviato: Lun Nov 09, 2009 2:43 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
Ho ascoltato l'album...è stupendoooooooo Embarassed

"Temporali e Rivoluzioni è un piccolo scrigno fatto di ballate tiepide e brani più rabbiosi, arpeggi preziosi ma anche virate psichedeliche, atmosfere come brezze morbide, arrangiamenti magistralmente cuciti addosso a dieci tracce che colpiscono ognuna per la propria soffice aristocrazia sonora. Ma al centro rimane sempre la canzone, con testi amari e a tratti disincantati che toccano l’Io e il sempre più difficile mondo che sta fuori. Temporali e Rivoluzioni è un disco morbido e reattivo al tempo stesso, decisamente più aperto e maturo dell’esordio, un disco sulle crisi contemporanee, interiori e intimiste (“Chiudi l’emergenza nello specchio”) ma anche sociali (“Inno nazionale del mio isolato”) e sulla ricerca di un rinnovamento che sembra impossibile trovare. Questo disco è fatto di poesia, amara e delicata, ospitale e sempre coraggiosa. " Embarassed Embarassed Embarassed


Su iTunes trovate le anteprime dell'album...e dopo averle ascoltate sono certa non esiterete anche a comprarlo Very Happy

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
valestra
Inviato: Lun Nov 09, 2009 4:20 pm Rispondi citando
Registrato: 27/08/07 12:02 Messaggi: 469
si davvero bello Simona e lui suonerà al liam club di roma mercoledi 11/11
Profilo Invia messaggio privato
lonelysoul
Inviato: Mer Nov 18, 2009 6:39 pm Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 18:27 Messaggi: 2216 Residenza: Acquaviva delle Fonti (BA) --> Milano
mi è tornato in vita il portatile e quindi sto cominciando ad avere modo di documentarmi ^_^

ho ascoltato Alibi, Lucida e Lontanissimo da qui...bè senza parole Embarassed
ritmi lenti che si assaporano col gusto di parole non scontate .....mi piace Embarassed
Profilo Invia messaggio privato HomePage
anomisworld
Inviato: Mer Nov 18, 2009 8:36 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
Si iTunes puoi ascoltare le anteprime del suo ultimo lavoro "Temporali e Rivoluzioni" bastano già i 30 secondi di ogni pezzo per innamorarsene Embarassed

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
lonelysoul
Inviato: Lun Nov 30, 2009 12:11 am Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 18:27 Messaggi: 2216 Residenza: Acquaviva delle Fonti (BA) --> Milano
TENERTI STRETTO UN RICORDO

Difenditi dal giorno
difenditi da te,
come un ritorno
e non capire cosa accade.
Non ritrovarsi
e in fondo in fondo non sperarlo più
a volte ti basta
tenerti stretto un ricordo.

Difenditi dal tempo
difendi l'orizzonte intorno a te
non perdere il disagio
nè la tua voglia di resistere
che tutto il senso
in fondo in fondo lo ritrovi lì,
a volte ti basta
tenerti stretto un ricordo.

Difenditi dal freddo
difenditi da te
e non scordarti di precipitare
e di atterrare come sempre
che tutto il senso
in fondo in fondo lo ritrovi lì,
a volte ti basta
tenerti stretto un ricordo.


questa è poesia Embarassed
Profilo Invia messaggio privato HomePage
anomisworld
Inviato: Lun Nov 30, 2009 2:19 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
http://www.losthighways.it/2009/11/29/giuliano-dottori-la-casa-139/
Una bellissima recensione del concerto tenuto da Giuliano alla Casa 139 di Milano.

"Mercoledì 25 novembre 2009. Milano. La solita Milano dai grigi impavidi e dall’umore stolto. Il solito novembre così malamente autunnale e pasticcione.
Una sera fra tante di questi giorni che non sanno essere altro che giorni fra tanti. Ad eccezione del blu, il blu cobalto che si respira qui, fra le pareti di un luogo in cui muoversi per cercare Musica a volte è più che viaggiare. Viaggiare attraverso i minuti della bellezza dedicata e pura, agitata e sincera, sotto-voce e prepotente. Qui, oggi, viaggiare attraverso i Temporali e Rivoluzioni di Giuliano Dottori è un gesto blu, che della notte richiama la pacatezza e delle stagioni riproduce la fugacità. E’ un gesto che ferma il valore della memoria e la circostanza onirica di certe fughe. Un gesto marea, che delle onde conserva la mestizia del ritorno e la fermezza dell’infrangersi.

Pulite, nette, intime, una dopo l’altra, le sue Canzoni arrivano, si svestono e varcano il ciglio del pudore con modi ambrati, porgendo, con i loro pugni chiusi, tutti i segreti e l’emergenza di cui sono scrigno. Suonano, lo fanno di pancia, con i fianchi tesi e le fronti oneste. Nervose, preziose, pegno: La tua casa è piena, Amuleto, Rancori e segreti, Tenerti stretto un ricordo, Inno nazionale del mio isolato. Asciutte, affamate, sole: Catene e gioie fragili, Alibi, Chiudi l’emergenza nello specchio, Non fa mai male la verità. Arrangiate alle corde di un diesis del cuore, lo stesso delle cadute, di certe frane, di quell’abbraccio conosciuto e raro che solo le madri sanno, che solo i padri possono. Sirene e Vampiri, quelle cose tenute strette al petto, certe vicinanze, la lontananza dei Se: tutto trova spazio sul palco, fra le corde della chitarra, Giuliano e le sue mani stretti in un gomitolo di limpida sete; e dal palco ritorna al blu, complici Marco Ferrara e Mauro Sansone, entrambi in grande forma, artistica ed emotiva, complice Giovanni Ferrario e la sua modestia feroce di talento. Nel cuore del vulcano (Lucida), Le cose semplici, e ancora Ogni giorno, Lucida: si dissetano porgendo il fianco, pronte a ri-cominciare, ogni volta quasi fosse la prima, come fosse necessaria un po’ di paura per non averne affatto. We are accidents waiting to happen / Cammini dentro il bosco ormai e lasci briciole di pane dietro di te: loro si voltano, melodiche e puntuali, e quelle briciole le indovinano, una ad una. Canzoni dallo specchio, dal lato tutto umano di certa caducità, della decadenza fine alla rinascita, delle piccole cose capaci di grandi sogni. Torni alle tue piccole cose e te le porti via, perché infine è proprio vero: non fa mai male la verità."
Embarassed

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
anomisworld
Inviato: Dom Mar 07, 2010 3:43 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
Video del secondo singolo estratto dall'Album "Temporali e Rivoluzioni", INNO NAZIONALE DEL MIO ISOLATO Arrow http://www.youtube.com/watch?v=c04Tk9XxOmA

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
anomisworld
Inviato: Mar Mar 23, 2010 2:21 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
Una bella intervista: http://www.losthighways.it/2010/03/22/intervista-giuliano-dottori/
E in streaming si può ascoltare il bellissimo pezzo: "Partenze Coincidenze" Embarassed

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
lonelysoul
Inviato: Gio Mar 25, 2010 12:17 am Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 18:27 Messaggi: 2216 Residenza: Acquaviva delle Fonti (BA) --> Milano
bella partenze coincidenze Embarassed

inno nazionale del mio isolato invece mi piace meno...cioè apprezzo il sarcasmo, ma forse l'approccio amaro alla canzone le toglie forza rendendola un po' noiosa...

dottori da il meglio sui pezzi molto intimistici e senza connotati sociali...almeno credo
Profilo Invia messaggio privato HomePage

Mostra prima i messaggi di:  

Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 1 di 2
Vai a 1, 2  Successivo
Nuovo argomento

Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi