Forum Negramaro ~ Leggi argomento - CANTANTI POCO CONOSCIUTI
 
Indice del forum
Autore Messaggio

<  MUSICA CINEMA & MORE  ~  CANTANTI POCO CONOSCIUTI

anomisworld
Inviato: Dom Ago 23, 2009 3:59 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
lonelysoul ha scritto:
lei è la mia campionessa Very Happy
GeNnie Embarassed

http://www.myspace.com/xgennieterrasix

Embarassed

Very Happy Very Happy Embarassed Si è bravissima!!! GeNnie Terrasi Arrow Arrow http://www.myspace.com/xGennieTerrasix
Questo il suo canale you tube: http://www.youtube.com/gennieterrasi#
Vi consiglio di ascoltare questo: http://www.youtube.com/watch?v=KGsW8i6AJ3s Embarassed
La sua pagina su Facebook: http://www.facebook.com/gennieterrasi

Vi consiglio anche EVY Arrow http://www.myspace.com/evyline
Canale you tube: http://www.youtube.com/user/ebyna

E infine vi suggerisco un gruppo che conosco Hourplug Wink Arrow http://www.myspace.com/hourplug

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
simo_88
Inviato: Dom Ago 30, 2009 10:57 am Rispondi citando
Registrato: 19/01/08 11:41 Messaggi: 40
Segnalo i seguenti cantanti italiani poco conosciuti ma che a mio avviso meritano tantissimo:

ALESSANDRO ERRICO
ALESSANDRO CANINO
LISA
LIGHEA
ADRANA RUOCCO
ALESSANDRO MARA
IRENE FARGO
PINO MARINO

_________________
Amore dai, dai, dai, muovimi il sole...
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
fasti5
Inviato: Dom Ago 30, 2009 12:59 pm Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 17:18 Messaggi: 11670 Residenza: Roma
Povera Lisa, non è stata mai compresa qua in Italia ma è sempre stata bravissima.

L'ultima volta è stata a Questa Domenica ad aprile:
Arrow Grido: http://www.youtube.com/watch?v=EV3OP_Hpsh0&feature=player_embedded

Arrow Sempre: http://www.youtube.com/watch?v=pbRjEQl55o4&feature=player_embedded

_________________
«sotto la sabbia continui a pensare
all'angelico volto di chi ti ferì un giorno»

...ciao claudia...

Profilo Invia messaggio privato
piccola_stella
Inviato: Mer Set 16, 2009 6:43 pm Rispondi citando
Registrato: 07/06/08 10:51 Messaggi: 316 Residenza: sciacca (ag)
beh io una volta ascoltavo gli Huga Flame un trioche fa genere rap.. adesso li ho un pò abbandonati Smile c'è qualche video su youtube
e poi pure Ivan Segreto un cantante del mio paese che una volta se non sbaglio RTLpassava qualche sua canzone... ora più niente... Wink

_________________

...mentre tuttO, semplicemente, scOrre...
25/09/05 - Sciacca
25/11/08... mErAvIgLiOsO! - Trapani
Profilo Invia messaggio privato HomePage MSN
Nocciola82
Inviato: Dom Ott 11, 2009 1:46 pm Rispondi citando
Registrato: 11/12/08 13:51 Messaggi: 1203 Residenza: Guidonia (Rm)
Qualche settimana fa in un locale di Roma ho avuto per caso il piacere di ascoltare dal vivo un giovane cantautore che si chiama Antonio Diodato..
Mi colpì subito, sia per le canzoni sia soprattutto per il suo modo di stare sul palco, la passione e l'entusiasmo che metteva nel cantare e nel suonare..
Sono subito andata a visitarmi il suo myspace, è qualche settimana ormai che "lo studio" e che ascolto le sue canzoni quasi tutti i giorni e devo dire che mi piacciono moltissimo, ha un modo di cantare molto intenso ed emozionante, lo trovo davvero bravo..

Questo è il suo myspace: http://www.myspace.com/antoniodiodato


L'ultima modifica di Nocciola82 il Mar Feb 02, 2010 9:26 pm, modificato 1 volta

_________________
..una negramante è per sempre..

..e ancora manchi come l'aria e manchi come il sale e manchi prima al cuore poi alle mani e poi al mio dolore..

..è come in un vero rapporto d'amore..
Profilo Invia messaggio privato
anomisworld
Inviato: Gio Gen 14, 2010 8:26 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
Evy Arnesano
(rigiro qui un comunicato stampa) Smile

Evy Arnesano, blogger, musicista, autrice e produttrice, è presenza assidua del web soprattutto da quando ha cominciato a scrivere su facebook, pur essendo già presente da un paio di anni su “My space”, dove ha raccolto consistenti consensi e spinte a pubblicare un suo disco.
Sul finire di aprile del 2009, grazie ad una piccola somma di denaro fatta fruttare per tre, chiamati a raccolta quattordici musicisti (intervenuti come “turnisti” per l’amicizia reciproca), si è imbarcata nell’avventura di produrre un cd scritto completamente da lei, parole, musica e arrangiamenti, pensato e seguito personalmente in ogni sua fase, artisticamente, a livello tecnico, nel concept della copertina, infine nelle pratiche burocratiche.
Otto mesi e sessanta turni in studio in una sorta di “diretta” in rete, grazie ai post scritti da Evy nelle varie fasi, testimoniate anche da foto e status su fb, hanno visto la nascita di “Tipa ideale”.
Undici pezzi più due “versioni” (due tracce sono presenti in doppia veste diversamente arrangiata) per un totale di tredici inediti, cantati in italiano per un totale di quasi un’ora di musica.
Mille copie stampate su digipack, elegante formato di cartoncino rigido, una scommessa con i grandi numeri e con le produzioni canoniche, una produzione letteralmente indipendente.

Un background fatto di colonne sonore e musica anni sessanta, Battisti, Mina, cantanti confidenziali, Nicola Arigliano, Sergio Caputo, jazz, blaxploitation, swing, reggae ed elettronica aleggiano impalpabili negli arrangiamenti che spaziano tra tutti questi generi per approdare ad una serie di canzoni d’amore (senza mai nominarlo) percorse da una sottile e persistente ironia di fondo.

E’ possibile ordinare il cd direttamente scrivendo ad Evy, all’indirizzo di posta elettronica: evyline@fastwebnet.it
oppure
evyarnesano@gmail.com
Prossimamente i brani saranno disponibili anche su I Tunes.
Contatti:
www.myspace.com/evyline
fb: Evy Arnesano

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Any
Inviato: Sab Gen 30, 2010 9:40 am Rispondi citando
Registrato: 23/06/07 15:32 Messaggi: 1582 Residenza: Casa 32 - Salerno
SIA FURLER

Cantante australiana, ha una voce molto particolare, soffice e raffinata..

http://youtube.com/watch?v=F7hyfBUUMZs&hl -> Academia Embarassed

http://youtube.com/watch?v=9Nkv7EnOPg4&rl -> Breathe me

http://youtube.com/watch?v=AHDHoyhm2QQ&hl -> Soon we'll be found

http://youtube.com/watch?v=xZ50-TNpyoo&hl -> You're my flame (con i Zero 7)

La sua carriera -> http://it.wikipedia.org/wiki/Sia_Furler

My Space -> http://myspace.com/siamusic

Il sio sito -> www.siamusic.net

_________________
"neanche il mare pensa di avere grandezza uguale..."
graziE..!
Profilo Invia messaggio privato
fasti5
Inviato: Sab Gen 30, 2010 10:37 am Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 17:18 Messaggi: 11670 Residenza: Roma
Grandissima Sia. In Italia è uscito il suo album .. ne sono riuscito a trovare una copia da Mediaworld! Laughing

Tra l'altro ha collaborato con l'Aguilera per il suo nuovo album in uscita, Bionic.



Io vi consiglio IL DISORDINE DELLE COSE.

Il Disordine delle Cose è una band piemontese presente sulla scena indipendente italiana dal 2008 e composta, nella sua formazione base, da cinque elementi con diverse e variegate esperienze musicali nel panorama indipendente degli ultimi dieci anni. L'album omonimo, in uscita il 2 ottobre con distribuzione Venus, è il secondo progetto musicale – dopo i Marta sui Tubi – ad uscire per il marchio indipendente Tamburi Usati e sarà anticipato dal video "L'Astronauta", disegnato e animato dall'illustratrice Valeria Belloro. L'album è stato registrato a Torino e vede la produzione artistica di Gigi Giancursi e Cristiano Lo Mele (Perturbazione). E' un lavoro d'esordio molto curato nei testi rigorosamente in italiano, negli intrecci melodici delle voci e negli eleganti arrangiamenti musicali, impreziosito dalle partecipazioni di artisti come Syria, Carmelo Pipitone (Marta sui Tubi), Paolo Benvegnù, Elena Diana e Tommaso Cerasuolo (Perturbazione), Marco Notari, Enrico Allavena (Blubeaters), Marcello Testa (La Crus), Giotto Napolitano (Fratelli di Soledad) e tanti altri. Nel corso del 2008 Il Disordine delle Cose vanta più di trenta esibizioni dal vivo in cui ha avuto la possibilità di dividere il palcoscenico con artisti del calibro di Daniele Silvestri, Marlene Kuntz, Syria, Marta sui Tubi, Bugo, Amor Fou, Ministri e altri ancora. È ancora in fase di definizione il tour promozionale che li vedrà impegnati in autunno/inverno per diverse date in tutta Italia, accompagnati da alcuni ospiti e da un progetto artistico/fotografico come cornice scenografica dello spettacolo.

Questo è l'album omonimo:

01. il colore del vetro
02. l'altra metà di me stesso
03. don giovanni
04. l'idiota
05. muscoli di carta
06. infezione
07. la mia fetta
08. lacrime e fango
09. l'astronauta
10. il pittore del mondo
11. quella sensazione di comodità
12. piume di cristallo
13. sottile ipocrisia
14. non sono io, sono gli altri

Myspace: http://www.myspace.com/marcomanzella

_________________
«sotto la sabbia continui a pensare
all'angelico volto di chi ti ferì un giorno»

...ciao claudia...

Profilo Invia messaggio privato
simonetallevi
Inviato: Sab Feb 20, 2010 6:29 pm Rispondi citando
Registrato: 19/08/07 16:29 Messaggi: 6331 Residenza: FANO
http://www.myspace.com/gardenyaband Wink

_________________
lu forum e i negramaro sempre intra lu core

http://www.facebook.com/tallevi.simone
http://twitter.com/simtal
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
anomisworld
Inviato: Lun Apr 12, 2010 1:56 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
MICOL MARTINEZ
Biografia:

Micol Martinez scrive versi, recita ma soprattutto crea musica che veste con parole importanti.
Micol Martinez sa che la musica scorre fluida nelle sue vene grazie all’eredità genetica che il padre le ha passato, ma le ossa si solidificano solo di palco in palco ed ecco allora che le collaborazioni si moltiplicano, passando dagli opening act di Max Gazzè e Cristina Donà per arrivare alle collaborazioni in studio: per Cesare Basile canta all’interno del CD “Storia di Caino” e lo accompagna nella “Canzone dei Cani”, inclusa ne “Il Paese è reale” di Afterhours; per Dave Muldoon viaggia tra le pieghe dell’album “Little Boy Blue”.

Le collaborazioni di Micol Martinez non si limitano al mondo vocale: come attrice partecipa ai clip di Negrita, La Crus, Solidamor e Fabrizio Coppola.
Nel 2007 interpreta il suo primo film da protagonista, “Tagliare le parti in grigio” di Vittorio Rifranti; il buon giorno, come spesso accade, si vede dal mattino, ed il Festival di Locarno premiando la pellicola come miglior Opera Prima, rafforza questo semplice concetto.

Gli ultimi due anni sono votati in gran parte alla realizzazione del suo esordio discografico, “Copenhagen”, pubblicato da Discipline il 29 Gennaio 2010.

L’album prodotto artisticamente da Cesare Basile con la partecipazione di Luca Recchia, non solo in tale veste ma ricoprendo generosamente i ruoli di musicisti d’alto profilo, hanno percorso un buon tratto di vita in buona compagnia con Enrico Gabrielli, Rodrigo D'Erasmo, Alessio Russo, Roberto Dell’Era, Fabio Rondinini e Alberto Turra"

COPENHAGEN, esordio discografico di MICOL MARTINEZ

di Manuela Longhi - Bla Bla Bla - per Discipline

"La Copenhagen di cui voglio parlarvi è il titolo del disco d'esordio di Micol Martinez, artista dai numerosi interessi, con sfaccettature che ricordano un prisma dai mille colori.


In COPENHAGEN

►ci sono i rumori del dolore, i colori del banjo e del violino, l'odore di frutta fresca e di fiori marci, il peso delle parole e la leggerezza di un pianoforte...

►ci sono i testi e le musiche che si rincorrono come l'alba con il tramonto, che portano la firma di Micol Martinez con incursioni operate in una caso da Massimiliano Fraticelli e più volte da quel Cesare Basile che è di per se un sigillo di qualità, regista di album preziosi quali Gran Calavera Elettrica, Hellequin Song e Storia di Caino, giusto per ricordare gli ultimi tre, e che per Copenhagen è anche produttore artistico, affiancato da Luca Recchia...

►ci sono disegni che suonano oggi al pari ieri come le prime fotografie che descrivono la storia e ci sono i segni del lapis guidati da Robert Herzig che si posano sul fondo seppiato raramente macchiato di rosso, un rosso come solo il sangue che pulsa sa essere.

►ci sono Enrico Gabrielli, Rodrigo D'Erasmo, Alessio Russo,Roberto Dell’Era, Fabio Rondinini e Alberto Turra.

►ci sono canzoni terribilmente femminili, rischiose e fragili.

RECENSIONI:



- …Il risultato è un album difficile da definire. Ci sono testi che richiamano al cantautorato DOC degli anni Settanta, gli arrangiamenti frequentano territori assai variegati e gli strumenti suonati dall’eccellente crew di musicisti rendono l’idea… (03 Gennaio 2010 – Maurizio Pluda – Corriere Della Sera)

- Un album ricco, vivo, entusiasta. Proprio come Micol Martinez (21 Gennaio 2010 – Ladysilvia.it)

- C’è un nuovo diamante grezzo che arriva per dilaniare le serrande dell’anima. E’ la milanese Micol Martinez, falena notturna che trasforma il dolore intimo, la fierezza opposta al nascondersi e gli umori di donna/artista credibile fino all’ultimo poro della pelle, in un capolavoro genuino… (21 Gennaio 2010 – Massimo Sannella – Beatbopalula.it)

- Prodotta da Cesare Basile snocciola qui un pugno di ballate agrodolci fra rock, blues e indie-folk.
(24 Gennaio 2010 – Diego Perugini – L’Unità)

- …Nelle canzoni della Martinez emergono i colori del banjo e del violino, i rumori del dolore, l’odore della frutta fresca e la leggerezza del pianoforte. (26 Gennaio 2010 – Roberto De Filippis – Top)

- …Copenhagen è un disco che trascina nelle sue spire. Anzi più, invischia, avvolge, coinvolge… Un disco di cui c’era bisogno… Un disco, che più che parlarne, va ascoltato. Inseritelo nel lettore o mettetelo nell’iPod, sarà difficile liberarvene. (29 Gennaio 2010 – Lucia Carenini – La Brigata Lolli)

- …Perché questa è Micol Martinez: non una diligente quanto anonima corista, ma un’artista a tutto tondo, una capace cioè di infondere emozioni intense e palpabili in ogni nota e in ogni parola che scrive. (Gennaio 2010 – Elio Bussolino – Rockerilla)

- …Una prova senz’altro apprezzabile e di pregevole fattura, anche perché rivolta ad una forma-canzone tutt’altro che immediata e banale. (Gennaio 2010 - Elena Raugei – Fuori Dal Mucchio)

- Il disco è un viaggio di chitarre desertiche tra tremulo e riverbero, ormai di linguaggio corrente e codificato… pur non mancando nel lavoro punte di genuina nonché generosa ispirazione. (03 Febbraio 2010 - Gioele Valenti – Nerdsattack)

- …Il risultato è convincente, seducente… e definire è peccato e arroganza giacché ogni singolo momento di questo disco vive di sfumature e livelli tali da inventare un viaggio sonoro da scoprire e riscoprire. Micol conquista. Lo fa da femmina. (05 Febbraio 2010 – Amalia Dell’Osso – Losthighways.it)

- …Nove tracce. Un percorso attraverso la musica di qualità. Intensa la voce, raffinato il sound. Questo è Copenhagen. Copenhagen emoziona. Semplicemente. (07 Febbraio 2010 – Assunta Corbo – Musicroom.it)

- …Una femminilità dirompente dal primo all’ultimo dei ventisette minuti di durata dell’album, sentimento a go-go, pulsazioni e soprattutto parole. Perché Copenhagen, in fondo altro non è se non una raccolta di poesie… Promossa a pienivoti, si, anche in musica. (08 Febbraio – Emanuele Brunetto – Ilcibicida.com)

- …Di fatto, una vera e propria collana di piccole e splendenti perle, interessanti proprio perché ognuna diversa dall’altra e unica nel suo genere… (10 Febbraio 2010 – Fabrizio Corgnati – Saltinaria.it)

- Micol Martinez possiede una voce fiabesca, caratteristica che carica i brani di dolcezza e sensibilità… La musica come storia raffigurata su una tela, le parole cantate con trasporto e i testi carichi di significato. (10 Febbraio – Paola D’Angelo – Martelive.it)

- Copenhagen è un disco molto bello… Ho fatto davvero fatica ad individuare i tre pezzi migliori, perché le chicce sono decisamente maggiori… (26 Febbraio 2010 - Fabio Antonelli – L’isola Che Non C’era)

- …L’album, prodotto dallo stesso Basile e da Luca Recchia, include nove canzoni in bilico tra rock, folk e indie, episodi che trattano temi intimi e introspettivi come “Il cielo”, ma anche tematiche sociali come il caso di Eluana Englaro in “Testamento biologico. (26 Febbraio – Rockol)

- Più che cantautrice si definisce artigiana e nella vita ha fatto la DJ e l’attrice. Dipinge e scrive canzoni con una forte impronta rock-blues senza timore di affrontare argomenti spinosi come il tema del diritto alla vita in Testamento biologico. (Febbraio 2010 – Alfredo D’Agnese – XL)

- …Micol debutta come cantautrice, con parole forti su tasti leggeri del piano. Coraggiosa ed ammirevole. Un’altra Donà, un altro dono (Febbraio 2010 - Massimo Cotto – MAX)

- Bel disco d’esordio per la trentaduenne cantautrice milanese Micol Martinez: ci sono canzoni non scontate e accattivanti, arrangiamenti scarni e ricercati, una voce espressiva che si trova a suo agio nei ritornelli come nei sussurri… Ecco, c’è tutto per pensare che questo disco arrivi tra le nomination del Premio Tenco… (Febbraio 2010 - Elisa Orlandoti – Jam)

- Micol Martinez è la versione femminile di Cesare Basile… Comunque la composizione è di alto livello e l’esecuzione impeccabile. (Febbraio 2010 – Bizzarre – Blow Up)

- …Una figura poliedrica, insomma, che con Copenhagen fa subito centro, grazie a canzoni robuste nella scrittura e raffinatissime negli arrangiamenti. (Febbraio 2010 – Elena Raugei – Audiorrview)

- …la milanese tratteggia in punta di chitarra una ballad d’amore femminile di sangue PJ Harvey, che penetra dolorosamente distendendosi su un falsopiano ad hoc e grazie a liriche potenti. Da conservare intatta e promuovere. (04 Marzo 2010 - Luca Barocchetti / Stefano Solventi / Fabrizio Zampighi – Sentireascoltare)

- Vi sono artiste che sanno raccontare con estrema fragilità, raffinatezza, sensibilità l’universo che le circonda… Micol Martinez è certamente tra queste. Estremamente affascinante. (05 Marzo 2010 - Assunta Corbo – Musicroom)

- …Un’artista come ce ne sono poche, uno spiraglio di luce nella lunghissima galleria del cantautorato. Certe cose fanno bene al cuore… Ogni traccia è ricca delle sfumature più dense e rudi, delicate eleganti e piene di passioni… (08 Marzo – Anuar – Havetv.it)

- …Un dinamismo musicale che scardina, passo dopo passo, il sound tradizionale della musica italiana arrivando a composizioni “intraprendenti” e testi impegnati… (09 Marzo – Annalisa Esposito – Whipart.it)

- Non capita spesso di recensire album d’esordio di tal levatura. Così notevole e intenso, mai banale e che cattura al primo ascolto. In più Micol ha anche un grande carisma… (09 Marzo – Lidia Pregnolato – Loudvision.it)

- …Martinez parte insomma da basi solide che la portano ad approdi piuttosto prevedibili ma non per questo carenti di sostanza… possiamo dire sia decisamente il caso di accorgersi di lei. (17 Marzo 2010 - Luca Barachetti – Sentireascoltare.it)

- …Si perché è vero che è un disco che si pianta nel cuore e non ne esce più ma è pur vero che dopo il primo ascolto se ne ha bisogno ancora e ancora… Dopo tutto sto gran parlare di indipendenza piace inaugurare il termine “dipendenza dalla buona musica” con Copenhagen. (Marzo 2010 – Barbara Santi – Rumore)

- …Micol è infatti dotata di una personalità fortissima e magnetica, che solitamente si trova in artisti con molti più anni di carriera alle spalle. (15 Marzo – Fabio Pozzi – Vorrei.org)

- Micol si diverte a dipingere paesaggi con parole importanti, perfetti ritratti della vita quotidiana attraverso le poesie di un’ artista che seppur all’esordio sa quello che vuole.
(26 Marzo 2010 – Nicolò – Kdcobain.it)

Arrow www.myspace.com/micolmartinez
Arrow http://www.facebook.com/pages/Micol-Martinez/44884091947?v=info


Arrow http://www.youtube.com/watch?v=xenoC1t0tQ8

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
simonetallevi
Inviato: Ven Apr 16, 2010 10:53 pm Rispondi citando
Registrato: 19/08/07 16:29 Messaggi: 6331 Residenza: FANO
GUALEVE

I Gualeve si formano nel marzo del 2003 per iniziare da subito anni di gavetta suonando in molteplici occasioni, tra le più importanti,le aperture dei concerti di band come One dimensional Man, Folkabbestia, Bisca, Giorgio Canali&Rossofuoco, Municipale Balcanica, Dome la Muerte and the Diggers. All’ attivo hanno un demo, "L'ESILE CARME" ,(autoproduzione,2006), contenente 3 pezzi registrati al Pure rock studio di Brindisi da Nanni Surace con i seguenti brani,che sono stati scelti per: “Arenicola” sulla compilation “SUM 2006 – Suoni Universitari in Movimento”, “S’è phiù thei” su “Arci libertà in Musica” dell’ ArciSana Records di Milano; “la n° 6” per l’ edizione 2008-2009 di “SUM – Suoni Universitari in Movimento”. Nell'estate 2008 ci sono nuove esperienze e cambiamenti positivi in effetti in giugno la band ha avuto la bellissima esperienza di far parte, per una settimana del MUSIC VILLAGE ACADEMY a Lecce insieme alla ROCK TV SCHOOL e molti volti del progetto REZOPHONIC di Mario Riso, e nella serata finale propongono il nuovo inedito che anticiperà il nuovo lavoro della band -”L'ETA' DEL FERRO" ottenendo ampi consensi da parte di tutti i presenti, ma non solo, in agosto è ritornato nella band dopo quasi 2 anni di assenza uno dei fondatori ossia NICOLA ARNESANO al basso che era stato sostituito brillantemente da Marco Delvecchio. Dopo un anno di lavoro, nel 2009 vede la luce il loro primo album composto da 14 canzoni tra cui nuove versioni delle 3 canzoni sopra citate, s'è phiù thei, la n6, l'età del ferro e la cover riarrangiata de Leggenda di Natale di Fabrizio De André. Il titolo dell'album è L'ETA' DEL FERRO, creato con un nome di prestigio quale Fabio Magistrali, tra lecce e milano. I Gualeve nel loro album esprimono rock-noise con alternanza di psichedelia ed effettistica, atmosfere grunge e con aperture verso il pop ben lavorato di nicchia.

Componenti del gruppo federico-voce/chitarre daniele-chitarra/synth donato- chitarra/seconde voci alessandro- batteria nicola- basso
Influenze Sonic Youth-Cure-Nick Cave ecc...

http://www.myspace.com/gualeve

_________________
lu forum e i negramaro sempre intra lu core

http://www.facebook.com/tallevi.simone
http://twitter.com/simtal
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
vpaoletta
Inviato: Gio Lug 08, 2010 10:35 pm Rispondi citando
Registrato: 27/07/07 10:41 Messaggi: 4344 Residenza: Salerno
io posso consigliarvi i DIVINA,sono davvero bravissimi..specialmente la loro "il senso e l'idea è stupenda!!
",poi i 2cento2.. Smile

_________________
Paoletta...

...Tenersi stretto, stretto in tasca il mondo ..Per poi ridarlo un giorno solo a te ..
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
fasti5
Inviato: Ven Lug 09, 2010 7:24 am Rispondi citando
Registrato: 11/04/07 17:18 Messaggi: 11670 Residenza: Roma
Io amo i Divina.
O meglio, ho amato, perchè purtroppo non esistono più Sad

_________________
«sotto la sabbia continui a pensare
all'angelico volto di chi ti ferì un giorno»

...ciao claudia...

Profilo Invia messaggio privato
vpaoletta
Inviato: Ven Lug 09, 2010 7:58 am Rispondi citando
Registrato: 27/07/07 10:41 Messaggi: 4344 Residenza: Salerno
davvero???
nooooo =(
non lo sapevo... per me sono bravissimi..testi profondi,belle melodie,bella voce il cantante..
ma da quando non esistono piu'?? Sad

_________________
Paoletta...

...Tenersi stretto, stretto in tasca il mondo ..Per poi ridarlo un giorno solo a te ..
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
anomisworld
Inviato: Lun Ott 31, 2011 3:01 pm Rispondi citando
Registrato: 16/12/07 14:49 Messaggi: 3699 Residenza: Ovunque suonano i ragazzi
I Benèrika sono una giovane band Salentina, per la precisione di COPERTINO (Very Happy ) nata nel 2007" "Lunartemide", è il loro primo album di prossima pubblicazione mentre "Doucement" è il loro primo singolo
Arrow http://youtu.be/bZpJfWi5zZ8
Si tratta di un lavoro maturo e articolato e sin dal titolo, vengono disvelate le intenzioni dei quattro musicisti, ossia quelle di portare il nuovo suono del Salento a rapportarsi a un universo fatto di intima introspezione sonora, esistenzialità e freschezza nel messaggio, il tutto amalgamato dalla versatilità linguistica dei testi.
Qui è disponibile gratuitamente il download di "Doucement" http://www.lastfm.it/music/Ben%C3%A8rika/Lunartemide­

A me piacciono tanto! Very Happy

_________________
C’è sempre stata musica nella mia vita.E’ stata la mia amica,la mia alleata,il mio tormento.
E' la musica l’unica cosa che ci resta.La musica contiene tutte le religioni.Esiste anche senza l’uomo.La musica è. Jeff Buckley
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Mostra prima i messaggi di:  

Tutti i fusi orari sono GMT
Pagina 6 di 8
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
Nuovo argomento

Vai a:  

Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi